SCUOLA AIKIDO MASSAFRA
l'AIKIDO, una delle arti marziali piĆ¹ misteriose e complesse...
L'AIKIDO
ARTICOLI
NEWS..Esami Kyu- Shodan- Yodan
DOJO ASSOCIATI
LA NOSTRA SCUOLA
FILOSOFIA DELL'AIKIDO
il KI
LA MEDITAZIONE
FOTO
VIDEO
STAGE
CONTATTI
Link preferiti
DIZIONARIO
MORIHEI UESHIBA
MORIHEI UESHIBA



                                                              









Il Maestro Morihei Ueshiba nasce il 14 dicembre 1883 a Tanabe, che si trova nella prefettura di Wakayama, quarto genito e unico maschio di 5 cinque figli di un contadino benestante e funzionario del locale consiglio comunale.

Tra i 7/8, per la sua fragile costituzione e la sua salute cagionevole, Ueshiba preferisce chiudersi in casa e studiare le antiche scritture cinesi sotto la guida di un prete Buddista: pensava di diventare un monaco Buddista.

Per rafforzare la costituzione del figlio il padre lo spinge al nuoto e al Sumo: l'aggressione che il padre di Morihei subisce poco dopo, gli fa cambiare idea e si dedica soltanto alle Arti Marziali.

Nel 1900, finiti gli studi, lavora prima alla Pubblica Amministrazione, poi si trasferisce a Tokyo dove, un anno dopo, inizia il Tenjin Shin'yo-ryu Jujutsu mentre intraprende un'attività commerciale in proprio.

Nel 1903 si sposa e poi arruola nell'esercito. Dopo essersi distinto in questo ambiente, nel 1906 si congeda dall'esercito e torna a casa. Studia il Judo nel suo granaio e impara lo stile Kodokan.

Nel 1915 incontra Sokaku Takeda (Maestro della Daito Ryu (aiki)Jujutsu): questo incontro getterà le basi per quello che diventerà poi l'Aikido.

Dal 1917 al 1922 è un susseguirsi di gioie e di dolori: muore il padre, nasce il primo figlio, nasce e muore il secondo figlio, muore la madre.

Si accosta allora alla religione Omoto e alle sue tecniche di chiukan kishiu (calmare lo spirito e ritornare ad uno stato divino).

Poco dopo riesce ad aprire l'Accademia Ueshiba il cui dojo occupava parte della stessa casa del Maestro.

Nel 1925 fa una dimostrazione per l'allora Primo Ministro nipponico di quella nuova forma di Arte Marziale che si differenzia per l'abilità tecnica delle varie discipline e per la profondità spirituale con la quale esse vengono affrontate.

Nel 1926 insegna alla Corte Imperiale e al Ministero della Casa Imperiale, mentre nel 1931 insegna anche all'accademia della Polizia.

Dal 1930 al 1940 si dedica allo studio e all'approfondimento della Sua arte, che dapprima si chiama Aiki-Budo e che nel 1941/42 divenne definitivamente Aikido.

Nel 1933 pubblica il libro "Budo Renshu", mentre nel 1938 è la volta del manuale tecnico "Budo".

Dal 1950 viaggia per il mondo per diffondere la Sua nuova arte fino a quando non si spegne il 26 aprile 1969.



Sito web
Mysito.Info Realizzazione Siti web
MySito.info