SCUOLA AIKIDO MASSAFRA
l'AIKIDO, una delle arti marziali piĆ¹ misteriose e complesse...
L'AIKIDO
ARTICOLI
NEWS..Esami Kyu- Shodan- Yodan
DOJO ASSOCIATI
LA NOSTRA SCUOLA
FILOSOFIA DELL'AIKIDO
il KI
LA MEDITAZIONE
FOTO
VIDEO
STAGE
CONTATTI
Link preferiti
DIZIONARIO
il KI

 



 


COS’E’ IL KI?






Il Ki è l’energia interna. E’ concentrata nel Tandem. Nella storia del Giappone, il primo scopo delle Arti Marziali tradizionali era la difesa in situazioni reali, nelle quali o si vinceva o si moriva. Queste circostanze richiedevano un’energia speciale, una forza dello spirito superiore. Quell’energia è il Ki. Attraverso gli allenamenti molto specifici, gli antichi trovarono il modo di recuperare quella forza vitale e di svilupparla, nello stesso modo in cui sono sviluppate certe capacità più materiali. Il mondo è cambiato, le necessità sono diverse, oggi sono pochi coloro che si preoccupano dell’energia vitale.

Il Ki è indispensabile per il praticante d’Arti Marziali, se si desidera continuare a praticare. Quando si è giovani si sente la forza della giovinezza e si ha fiducia in questa. Ciò è naturale. Ma la vita cambia, la giovinezza passa ed il corpo comincia a sorreggersi su altre facoltà che sono all’interno del suo essere. E’ assurdo pretendere di essere sempre giovani, ma invecchiare non significa smettere. Bisogna sapere adattarsi ai tempi e cambiare con la vita. Per questo motivo, prima o poi, il praticante di Arti Marziali deve sviluppare il suo Ki se vuole realmente evolvere fisicamente, mentalmente e spiritualmente.

Per sviluppare il Ki dobbiamo recuperare gli istinti che abbiamo atrofizzato con la comodità della vita moderna. Così come un animale in gabbia perde il suo istinto di cacciatore perché ottiene il cibo senza doverselo procurare, anche l’essere umano ha perso tante delle sue facoltà di sopravvivenza, perché non deve far fronte ai pericoli reali, come accade ad esempio agli animali selvaggi. Il Ki è la forza interna; può essere percepito, sviluppato ed utilizzato a volontà; ma per arrivare a questo bisogna praticare per sentire, e per sentire bisogna avere sensibilità. Il KI è in tutti e chiunque può svilupparlo, a prescindere dall’età, dal sesso o dalle sue condizioni.

Il Ki è l’unità fondamentale dell’Universo. E’ un insieme di particelle infinitamente piccole di energia primaria che stanno alla base di tutto ciò che è e che può essere. Tutte le cose sono composte in ultima istanza dal Ki. La materia, nonostante il suo aspetto inerte, è in realtà energia concentrata e la sua manifestazione dipende dalla velocità di oscillazione dell’energia che la compone. Tutte le cose hanno origine dal Ki dell’universo.

Quell’energia si manifesta attraverso due forze opposte e complementari (Positivo e Negativo) che, interagendo, generano tutti i fenomeni naturali. Nell’essere umano, il Ki crea il corpo come manifestazione materiale, in quanto energia molto sottile, ordina e permette la continuità della vita.

L’uomo ha la capacità di arrivare ad essere conscio di questa energia, di svilupparla e di utilizzarla, attraverso certi movimenti, senza dimenticare che la respirazione ha un ruolo fondamentale. In origine, le lezioni per lo sviluppo del Ki erano impartite nei monasteri taoisti e buddisti, per insegnare ai monaci a prevenire le malattie e a mantenersi sani, generando e muovendo l’energia interna verso i livelli più alti di guarigione e di sviluppo spirituale.

Durante le pratiche di quelle tecniche di respirazione, spesso si sperimentavano sensazioni di piacere e di estasi. I movimenti e le tecniche del respiro sono rilassanti, semplici, rinvigorenti ed adatti a qualsiasi età.

Benefici che derivano dalla pratica degli esercizi del Ki:


Rilassamento

Capacità organica per guarire o prevenire le malattie

Potenziamento delle capacità mentali

Sonno profondo e ristoratore

Fiducia in se stessi

Tranquillità e calma


Effetti dello sviluppo del Ki:


Curativi: aumentando il Ki si diviene in grado di guarire se stessi e gli altri in poco tempo. Il metodo di guarigione è facile da apprendere e praticare.

Psichici: incrementa l’abilità psichica e l’intuizione.

Fisici: sviluppo e rafforzamento dell’Hara. Più energia significa un corpo sano e rilassato.

Mentali: più lucidità mentale e maggior potere di concentrazione.

Spirituali: l’esplorazione dell’energia interna è la vera esplorazione della dimensione spirituale. E’ un viaggio interno silenzioso che spazia nel corpo e nell’anima.


Sito web
Mysito.Info Realizzazione Siti web
MySito.info